.
Annunci online

 
Mia 
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Ms Lewis
APE-4pets
  cerca


 

Diario |
 
Diario
1visite.

22 aprile 2006

Chi c'è c'è e chi non c'è non c'è, chi è stato è stato e chi è stato non è...

Uè. Non sarete mica andati tutti al mare, mentre io son reclusa in casa come una povera disperata, vero?
Oddio. Con chi sto parlando?
Il blog è veramente una strana questione. Pensi sempre di parlare a qualcuno e ti aspetti che qualcuno parli con te.
Parlare. Mi sentite? No. Appunto.
In realtà sei solo, che te la ridi, davanti ad un computer in rete. E nella rete, accadono cose. Si dicono cose. Si fingono cose. Si disegnano cose. Si raccontano cose. Si giocano cose.
Diffido sempre di chi si prende troppo sul serio. Diffido, di crede a tuttecose.

E ora, se volete gradire, vi ho portato delle mele rosse.


"La ragione è nel torto, conscia l'ingenuità". Fuochi nella notte, CSI.




permalink | inviato da il 22/4/2006 alle 11:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (46) | Versione per la stampa

20 aprile 2006

Di paciughi, di sughi e di scarpette, viole e violini e di altri segreti.

Osservo le mie gentili scarpette, fare combriccola con le Primule Allegre.

Si raccontano di baci al Fragolino di bosco, di Margherite con un petalo per la testa, di More bisbetiche domate e di inquiete Viole suonate.
Di lucciole che civettano con i Lamponi che illuminano i sentieri, quando cala la notte. Dell' Uva Spina che si punse un dito, accarenzando l'Agrifoglio e di come la bella, poi, si addormentò nel bosco.

Di Ranuncoli che gracchiano nello stagno mentre sgranocchiano Amarene caramellate e di ambigue Orchi-dee che divorano gli amanti dopo notti di Passion Fruit, mentre la iena Ribes sta a guardare, seduta sul ramo di un ciliegio in fiore (di pesco).
Osservo oltresì la smorfiosa che si intorcinia su Mister Tulipano.Chissà cosa le ha detto? "Parlano d'amore i tulli tulli tulli tulipan".

Le mie scarpette raccolgono i segreti dai fiori. Di notte, ci mettiamo sedute sul pavimento e, mentre sorseggiamo Ambrosia, le signorine, mi regalano l'arcano. Poi, si addormentano e io mi metto al lavoro: a quei segreti ci aggiungo un zic dei miei, trituro, mischio, impasto e ne traggo miele e marmellate.Ben conservate.
Ogni tanto, mi capita di aprire quei vasetti e di infilarci dentro un dito.Come in una piaga.

Quanto sono deliziosi alcuni, però.




permalink | inviato da il 20/4/2006 alle 20:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (43) | Versione per la stampa

19 aprile 2006

E' che da quando sono andata a sbattere...

...mi son venuti i Dispetti Ottici.

Scusate l’impatto. Non lo faccio più. Giuro.




permalink | inviato da il 19/4/2006 alle 23:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa

18 aprile 2006

PIRIBIRIBIRIBIRIBIRIBIRIBI'

PEM! Poppante, torna dalla mamma! ARI-PEM! Hey, che macho!
E allora no?!? Che culo. Non ci credo nemmanco io: nell'uovo di Pasqua ho vinto un Punchball! Sono commossa.


Mo lo metto in giardino, così in estate, mentre prendo il sole, ogni volta che mi sento un pò così, mi alzo e tiro un pò di pugni và. Erano anni che cercavo un luogo da dedicare all' espressione della rabbia e dell' aggressività. Si perchè, quando la senti dentro che sta arrivando e che monta come la maionese impazzita o la panna acida o un toro bramoso, spesso, ti rendi conto che non  esistono né i luoghi né i momenti né le modalità giuste per dare spazio all’espressione di un' emozione "scomoda", come la rabbia. Mai.
E allora, ognuno fa da sé. Alcuni tengon dentro e tentano di soffocare e poi gli viene il mal di stomaco, di fegato, la ieia sulla pelle, gli occhi iniettati di sangue, ‘chè le emozioni, da qualche parte, dovranno pure uscire. No?
Altri invece, se la prendono con altri che poi se la prenderanno con altri.
 
Ecco. Io, oggi, son felice di essere una tipa da baracconi.
L' importante, a volte, è individuare un posto. Un modo. Un perchè. Partendo da dentro.(Senza rompere troppo 'o cazz al resto del mondo. Logico).

Ps. Si capisce vero, che me la sto raccontando e ve la sto raccontando di brutto e che son tutte baggianate a cui non credo mancopenniente, quelle che trovate scritte in questo post. Vero?
Dai, scusate ma,  è ovvio che mica lo posso mettere in giardino il Punchball.
In salotto si però.




permalink | inviato da il 18/4/2006 alle 19:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa

16 aprile 2006

LA VITA E' UN UOVO DI PASQUA

L' altro giorno, vado a trovare i miei.
Mia mamma: "Vale, questo è per te".


Io: ...
Mamma Mia: "Non ti piace. Nè?"
Io: ...
Mamma Mia: "Preferivi l'uovo. Nè?"
Io: "Mamma!Nel caso non te ne fossi accorta, io son diventata grande".
Mamma Mia: "Ma se alla Befana ci hai tenuto il muso per due settimane perchè non ti abbiamo regalato la calza".
Io:"Non è vero".
 
(Invece, ovviamente, è vero).
 
Piccola postilla: Visto che questo è un blog veramente troppo aggiornato, nel caso questo post dovesse rimanere qui, da oggi fino a Natale, non fateci caso, anzi, se ho fatto trenta farò pure trentuno e dopo il trentuno arriva la Befana e il cerchio...si chiude. Come sempre. Ecco.
 
Altra piccola postilla: e comunque la vita è un uovo di Pasqua. Ieri io e Mister Mia abbiamo fatto un incidente. Oggi, ho un collarino che...manco li cani e ho questo aspetto qui. Auguri eh!




permalink | inviato da il 16/4/2006 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa

4 aprile 2006

SONO UNA COGLIONA E ME NE VANTO. ALTROCHESI’.

E allora gnente.
Fatto sta che mezz’ora fa, avevo deciso di farmi uno shampoo.Poi però ho deciso un’altra cosa.Tipo un bagno caldo…che forse, ne avevo bisogno. Allora, mentre ciondolavo li dentro alla schiuma, mi son messa a pensare alle coccole e al profumo di cocco. Così, perché mi faceva piacere.
Poi, ad un certo punto, ho chiuso gli occhi, ho trattenuto il respiro e sono andata sotto, ma sotto sotto, più sotto del sotto immaginabile e mi son trovata in un altro posto, che ne so, dentro alla lavatrice per esempio, nella fase “Ammorbidente Selvaggio”. Allora, e solo allora,  mi è venuto in mente Lui.
E ho pensato: mizzica però, che paura che fa.
Cioè.Per esempio no, metti che sei all’Autogrillo, al bagno intendo e ad un certo punto, senti bussare alla porta e tu sei fondamentalmente tranquillo e dici: “Occupato” e mica che ci pensi, e fai tuttecose con calma e poi apri la porta e, al posto di trovare un signore normale con i baffi e il borsello o una signora con le mèches o un tamarro con gli occhiali da sole da mosca, non trovi nessuno.
Poi guardi in basso e ti trovi davanti Coccolino.
No dico, non ti pigli malissimo? Tipo che ti caghi addosso seduta stante? Beh. Io si eh! Per forza. E senza sforzo.

Vabbuò. Procediamo nel racconto.
Dicevo, ad un certo punto, è iniziata la centrifuga dei pensieri no, e sono fuggita dalla vasca e mentre mi lasciavo coccolare dall’accappatoio dal profumo fresco e pulito di fiori e primavera, mi son detta: “Questa la scrivo sul blog, così chi legge, pensa che sono intelligente per davvero, mica per finta”.

Fine del racconto.

Ps 1 No niente.
Ps 2 Anzi si. Mi chiedevo: Fa più paura Coccolino o il Maiale dai piedi insanguinati?
Il cantante dei Pooh (per non parlare del batterista…e pure gli altri due però, mica che), la Vispa Teresa, l’Ape Magà, Bob di Laura Palmer che spunta da sotto il divano e cerca di mangiarti i piedi o ‘sti due signori qui che oggi mi son comparsi nella pentola a tradimento?

Ps 3 Non abbiate paura. Sto pensando di farmi ricoverare.
Ps 4 Visto il titolo, pensavate di leggere tipo una cosa su Berlusconi? Che due coglioni però ‘sto Berlusconi.
Ps 5 Che paura che fa Berlusconi.Nè?
Ps 6 Chi ha orecchie per intendere, intenda.
Ps 7 Che paura quelli senza le orecchie.




permalink | inviato da il 4/4/2006 alle 23:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (51) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio